Il colorato fluttuare degli elementi dipinti da Kandinsky ci riporta ad un’epoca fanciullesca, notiamo il parallelismo tra gli elementi colorati in un tuffo di blu ed i pesci nel mare, come l’inconscio nei nostri sogni

Psicomotricità Funzionale

“Noi siamo ben oltre le parole”.

F. Nietzsche

La psicomotricità funzionale preventiva propone, ai bambini della scuola dell’infanzia e della primaria, uno spazio e un tempo dedicati all’esplorazione e alla conoscenza del sé.

Questo approccio rivitalizza la presenza del corpo e propone al bambino un’esperienza vissuta, contrassegnata dalla scoperta, dall’apertura ai sensi e, dunque, dalla messa in gioco del soggetto a livello psico-motorio.

Ogni bambino, per poter accedere ai nuovi apprendimenti metodici di lettura, scrittura, calcolo, dovrebbe possedere una serie di prerequisiti funzionali all’apprendimento. Questo sottolinea l’importanza di una corretta evoluzione delle funzioni psicomotorie, quale elemento di prevenzione dei disturbi di apprendimento e del conseguente disagio scolastico.

Lo scopo che la psicomotricità funzionale si prefigge è quello di favorire un’evoluzione della persona che sia in grado di permetterle, non solo una migliore conoscenza di sé e coscienza del proprio corpo, ma anche il raggiungimento di una maggiore autonomia personale e di attenzione focalizzata.

Top